logo Ape - Associazione Pugliese Editori
Con A.P.E. si legge

L’A.P.E. promuove l’editoria pugliese nella consapevolezza dell’importanza del libro quale veicolo di informazioni, idee e cultura, quindi, strumento fondamentale per assicurare la promozione dello sviluppo, così come sancito dalla Costituzione italiana.

I Normanni in Puglia
Descrizione

I Normanni in Puglia

Roberto il Guiscardo e Boemondo di Altavilla

Al loro arrivo in Puglia, i Normanni trovarono una terra devastata da popoli barbari (che l'avevano invasa dopo la caduta dell'Impero Romano), segnata dalla guerra greco-gotica e dalla successiva - ma in certe fasi anche simultanea - occupazione del territorio da parte di Bizantini, Longobardi, Saraceni e Franchi, insomma un gran miscuglio di razze, di lingue, di tradizioni, di leggi.
Dai Normanni in poi sarà diverso, perché quel popolo si imporrà a lungo sulla Puglia e potrà quindi gettare le basi per la nascita di un nuovo ordine politico-territoriale, che andrà oltre il tempo del loro governo.
I Normanni domineranno infatti la scena politica pugliese per 178 anni, ma la struttura unitaria del Regno del Sud, da essi così configurata, si protrarrà ancora per molti secoli.
Su tutti, due personaggi sui quali ci soffermeremo nella esposizione di questo testo: Roberto il Guiscardo che non conobbe mai sconfitte, e suo figlio Boemondo il condottiero più illustre della prima Crociata insieme a Goffredo di Buglione.

 
 
 

Recensioni

La Gazzetta del Mezzogiorno - 16 ottobre 2016
I Normanni a Barletta tra ricerche storiche e cultura diffusa

end faq

Newsletter Editrice Rotas

IL FIERAMOSCA
mensile di cultura, informazione e attualità della Rotas

Il Fieramosca

I tuoi ordini

 x 
Carrello vuoto

Editrice Rotas Link al sito precedente
sito precedente

www.editricerotas.it utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore.
Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy.

Info