logo Ape - Associazione Pugliese Editori
Con A.P.E. si legge

L’A.P.E. promuove l’editoria pugliese nella consapevolezza dell’importanza del libro quale veicolo di informazioni, idee e cultura, quindi, strumento fondamentale per assicurare la promozione dello sviluppo, così come sancito dalla Costituzione italiana.

Newsletter Editrice Rotas

Editrice Rotas Link al sito precedente
sito precedente

Quaranta narratori barlettani
Descrizione

Quaranta narratori barlettani

Quando mi sono accinto a questa ricerca, avevo in animo di realizzare un inventario dei nostri autori di narrativa nei primi tre lustri del secolo. Ma mi sono ben presto trovato impigliato nello stesso problema selettivo di quando compilai l’antologia dei cento poeti barlettani, cioè sull’opportunità di inserirne alcuni ed escluderne altri. Chi sono io, mi chiedevo, per praticare drastiche potature e per giudicare chi sia meritevole e chi no di essere incluso in questa catalogazione?
In fondo il mio intento non era discriminatorio, prerogativa di un critico che presuma di avere gli strumenti idonei per promuovere una graduatoria selettiva. La stessa domanda che mi sono posto oggi nell’inventariare questo elenco, al quale ho dato in fondo la stessa risposta che per la silloge poetica, cioè il mio intento era - e resta - solo quello di raccogliere in un repertorio i narratori di questi ultimi quindici anni.
Un percorso, quindi, che lascio alla libera valutazione del lettore, valutazioni peraltro circoscritte ad un piano strettamente cittadino, una selezione locale senza velleitarie pretese, un reportage sui nostri scrittori di inizio secolo, un inventario tuttavia attendibile, che nelle nostre intenzioni, per un verso soddisfi un’aspettativa di curiosità e per l’altro lasci traccia di una moda letteraria molto diffusa.
A parte i limiti di ciascun autore, specialmente quelli confinati nel ristretto ambito di un emarginante provincialismo, e le critiche che sovente vengono loro indirizzate per la disinvolta spregiudicatezza con la quale si offrono al giudizio dei lettori più disincantati, dobbiamo in ogni caso essere grati ai nostri scrittori perché concorrono comunque a diffondere la cultura, a incrementare le biblioteche, un veicolo di promozione civile e di elevazione culturale, un modo per vincere il pessimismo, ma anche per migliorare se stessi e gli altri, i lettori. Pubblicare un libro non è come scrivere un articolo, perché un libro è destinato a durare, ed apprezzabile è anche il ruolo di una casa editrice che ne promuova la stampa.
Il bisogno di scrivere, la scrittura di un libro e la sua diffusione, propiziano una primavera dello spirito, non solo per il suo autore, ma soprattutto per i suoi lettori, sottratti alla noia che divora gli abulici, gli svagati, gli insofferenti che dalla lettura di un buon libro possono essere recuperati ad una ritrovata vivacità intellettuale. Scrivere storie è seminare il futuro.
r.r.

 
 
 

Notizie

Sulle orme del Salvatore

Presentazione del libro di Anna Maria Delvecchio

Sabato 29 luglio 2017, alle ore 21:00 presso la Parrocchia del SS. Salvatore di Margherita di Savoia presentazione del libro illustrato di Anna Maria Delvecchio  "Sulle orme del Salvatore", Editrice Rotas, 2017

Notizie su Barletta e provincia

IL FIERAMOSCA
mensile di cultura, informazione e attualità della Rotas

Il Fieramosca

Federico II di Svevia

PuerApuliae

I tuoi ordini

 x 
Carrello vuoto

www.editricerotas.it utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore.
Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy.

Info